Endodonzia

L'endodonzia e' una disciplina dell'odontoiatria che si occuppa dello spazio all'interno del dente, ovvero della polpa dentaria e dei canali radicolari, i quali sono riempiti da un tessuto soffice  ricco di vasi sanguigni e di nervi.

Con l'avanzare dei batteri (della carie, di un'otturazione profonda o di un trauma) fino a raggiungere queste strutture si sviluppa un'infiammazione che molto spesso causa dolori forti.

Con l'ulteriore progressione lungo i canali radicolari del dente l'infiammazione si estende fino all'osso e si manifesta in forma di granuloma o ascesso ( gonfiore ).

In casi del genere e' necessaria una cura endodontica a scopo di evitare l'espansione e un'ulteriore progressione dell'infiammazione che di conseguenza porta alla perdita del dente.

Dopo aver stabilito la lunghezza del canale radicolare del dente con strumenti speciali appositi,  apex locatori, viene compiuta una pulizia dello spazio endodontico con una combinazione di strumenti manuali e meccanici. Dopo questo trattamento i canali radicolari vengono riempiti con materiale bioinerte e a dipendenza della quantita' della corona si decide se e' necessario inserire l'impianto nei canali.

Un dente curato endodonticamente e' piu' impoverito e sopporta  meno carico di un dente vitale, ma la sua durata e' uguale a quella di un dente vitale e puo' essere ugualmente adoperato come base portante per una corona o un ponte.

Solo in casi molto rari non e' possibile svolgere con sucesso una cura endodontica.